Betting Exchange Cos’è e Come Funziona

betting exchange

Il betting exchange è una pratica sempre più diffusa tra chi si dedica alle scommesse sportive: nel nostro Paese è indicato anche come punta e banca, e prevede che gli scommettitori possano vestire i panni del banco.

In particolare, si può decidere di scommettere contro altri scommettitori: è sufficiente trovare una piattaforma che permetta di praticare il betting exchange per poi mettersi al lavoro, tenendo conto del fatto che in caso di vincita ci sarà una leggera commissione – di solito non superiore al 5% – che sarà applicata dalla piattaforma stessa.

Con il betting exchange, in poche parole, gli utenti hanno la possibilità di decidere se puntare o se bancare, a seconda delle proprie preferenze.

I vantaggi che vengono offerti da questa opportunità sono molteplici, e non solo perché i giocatori possono usufruire di un controllo maggiore delle proprie scommesse: tra gli altri pregi, infatti, si segnalano le quote sulle scommesse singole, che sono più elevate rispetto alla media.

Per di più, si può guadagnare anche prima dell’inizio degli eventi; le scommesse, inoltre, possono essere chiuse in anticipo, una chance da sfruttare non solo nel caso in cui si voglia ottenere un guadagno, ma anche nell’eventualità in cui si abbia a che fare con una perdita, da limitare per quanto possibile.

Chiaramente, chi decide di fare da banco deve assumere una prospettiva opposta rispetto a quella che ha di solito: deve, cioè, indurre gli scommettitori a piazzare una puntata su un evento che probabilmente non accadrà.

Per decidere quanto si vuole vincere, non bisogna fare calcoli complicati: è la stessa piattaforma a cui ci si affida a fornire tutti i dati in proposito e a indicare le cifre a cui far riferimento. Per il betting exchange non servono competenze di statistica, ma solo fortuna e abilità.

Scopri la fantastica guida Betting Exchange offerta da ProfessioneScommesse.it ! Troverai tutto quello che ti serve sapere per iniziare a scommettere nel modo giusto.

Continue Reading

Cosa Significa Handicap nelle Scommesse Calcio e come Funziona

Handicap Scommesse Calcio

Nel dettaglio, le scommesse 1X2 con handicap rientrano nella categoria delle normali scommesse 1X2 con la sola differenza che alla squadra favorita, che è quella con la quota più bassa per la vittoria, viene assegnato un handicap, ovverosia uno svantaggio che, per esempio, è rappresentato da un gol.

L’obiettivo della giocata con handicap è quello di proporre scommesse 1X2 che mirino ad annullare lo svantaggio di una delle due squadre, quella sfavorita, rispetto a quella favorita alla quale è stato aggiunto l’handicap.

Cosa Significa Handicap nelle Scommesse Calcio, esempi

Supponiamo ad esempio di voler scommettere sul match di Serie A Inter-Chievo. Volendo piazzare una scommessa 1X2, puntando sul segno 1, la quota offerta dal bookmakers è in genere troppo bassa. Ed allora si preferisce piazzare la scommesse 1X2 puntando sulla vittoria dell’Inter con l’handicap di 1 gol.

In tal caso, se il match finisse 1 a 0, 2 a 1 e, in generale, con una sola rete di scarto per l’Inter, la scommessa piazzata sarebbe perdente in quanto con la presenza dell’handicap è come se il match fosse in realtà finito in pareggio.

Di conseguenza, la scommessa in tal caso sarà vincente, potendo di conseguenza passare alla cassa, se e solo se l’Inter al termine dell’incontro avrà vinto il match con almeno 2 reti di scarto.  Quella indicata è la scommessa 1 con handicap di un gol, ma si possono pure piazzare giocare con handicap sul segno X, ovverosia X(-1) con handicap e X con handicap (+1).

Nel dettaglio, scommettendo su X(-1) con handicap significa che la scommessa risulterà vincente se e solo se la squadra di casa vincerà con una rete di scarto, e quindi sono risultati utili per passare alla cassa l’1 a 0, il 2 a 1, il 3 a 2 e così via.  Di contro, la scommessa X con handicap (+1) sarà vincente se e solo se stavolta la squadra in trasferta sarà in grado di con un gol di scarto.

Lo stesso discorso si applica alle scommesse ad handicap con due reti di svantaggio, ovverosia all’1 Handicap (-2), al segno X Handicap (-2), e al segno 2 Handicap (-2). Rispetto all’handicap -1, le scommesse sulle partite di calcio con handicap -2, e poi a salire, offrono in genere delle quote più elevate da sfruttare per le scommesse singole oppure per le giocate a sistema, ovverosia in multipla selezionando due o più eventi calcistici.

Scommesse Sulle Partite di Calcio Live ad Handicap

I migliori bookmaker propongono tra l’altro quote ad handicap allettanti in modalità live, ovverosia mentre la partita di calcio è in corso di svolgimento. Per esempio, se la squadra di casa al termine del primo tempo vince per 2 a 0, allora da un lato la quota pagata per il segno 1 crollerà mentre quelle ad handicap potranno comunque permettere di passare alla cassa portando a casa una discreta vincita.

Continue Reading

La Scommessa Matematica della Vincita Come Funziona

certezza matematica della vincita

Scommettere sul calcio significa scegliere una o più partite sulle quali puntare una certa somma di denaro. Ma detto questo, nello scommettere sulle partite di calcio dove inizia l’azzardo e come si può arrivare ad avere una certezza matematica della vincita?

Ebbene, l’azzardo nello scommettere sulle partite di calcio è noto e consiste nel non avere alcuna certezza di passare alla cassa al termine dei match sui quali è stata effettuata la puntata.

Scommessa Matematica della Vincita, occhi alle quote 1X2

Quella relativa alla Scommessa Matematica della Vincita è invece una tecnica che dipende dalle quote proposte dal bookmaker, e che permette di ottenere sempre una vincita anche se questa è quasi sempre di piccolo importo.

Supponiamo per esempio che per il match Juventus – Crotone il bookmaker paghi a 1,22 il segno 1, a 7,52 il segno X, ed a 23,27 volte la posta il segno 2. A questo punto, supponendo di avere un budget non superiore ai 10 euro, come deve essere distribuito affinché per ogni segno si possano vincere 10 euro?

Ebbene, in tal caso occorrerà puntare 8,20 euro sul segno 1, 1,33 euro sul segno X, e 0,43 euro sul segno 2. Il che significa che per avere la certezza di vincere 10 euro la spesa complessiva sarà pari a 8,20 + 1,33 + 0,43 = 9,96 euro con una vincita certa pari a 0,04 euro. Quando le quote sono strutturate in maniera tale che, distribuendo opportunamente il budget sui tre segni, si ottiene una vincita certa, allora si parlerà di ‘Sure Bet’, ovverosia di scommesse sicure.

Scommessa Matematica della Vincita pro e contro

Detto questo, i bookmaker cercano di evitare che le quote evolvano in maniera tale da generare delle scommesse sicure, ed in ogni caso per quanto sopra descritto per ottenere delle vincite elevate con la Scommessa Matematica della Vincita occorre fare delle puntate di importo considerevole.

Con la conseguenza che, nell’andare a caccia di Sure Bet, spesso lo scommettitore è penalizzato dal fatto che non tutti i bookmaker permettono di effettuare giornalmente e/o su base mensile delle ricariche sul conto di gioco aventi un importo elevato.

Inoltre, quando nel palinsesto delle quote di un bookmaker si vengono a generare parecchie Sure Bet, può accadere che l’operatore a propria discrezione decida di invalidare le scommesse.

Di conseguenza, scommettere sulle partite di calcio, in modo tale da puntare sulla vincita matematica, non sempre si rivela una strategia efficace proprio perché il bookmaker tende a contrastare, quando le quote variano dinamicamente, la formazione di Sure Bet.

Pur tuttavia, quando queste ci sono allora è bene puntare sui campionati di calcio minori dove di norma il controllo del bookmaker è meno frequente.

Di contro, sulle partite di calcio di cartello la presenza di Sure Bet è rara fermo restando che le quote possono cambiare in poco tempo, e che di conseguenza occorre piazzare le giocate con la scommessa matematica della vincita molto rapidamente per evitare che la strategia adottata venga poi invalidata dalle variazioni apportate dal bookmaker.

Continue Reading